Logo Regione Autonoma della Sardegna
IL SISTEMA AGRICOLO DELLA SARDEGNA
sardegnaagricoltura  ›  argomenti  ›  incremento ippico  ›  razze equine

Razze equine

 
info
Equimediterranea 2005: prove di salto
Le razze equine della Sardegna
La Sardegna è depositaria di una millenaria cultura equina autoctona che sin dall’età nuragica ha visto il cavallo costantemente presente nella storia e cultura regionali. L’originalità delle quattro straordinarie peculiarità etniche e delle sue incredibili biodiversità: il cavallino della Giara, il cavallo del Sarcidano, l’asino sardo e l’asino dell’Asinara la dotano di uno straordinario patrimonio di fossili viventi.
Cavallo del SarcidanoCavallo del Sarcidano
E’ tra le razze più antiche della Sardegna ed ha trovato, a seguito dell’iscrizione nel Registro Anagrafico delle etnie locali, riconoscimento ufficiale tra le razze autoctone dell’isola. 
Giarab
Una razza ottenuta dall’incrocio, selezione e meticciamento di riproduttori purosangue arabo, con femmine di razza della Giara o Giarab o di popolazioni consimili, che abbia almeno il 25% di sangue Giara. 
Anglo Arabo Sardo
Cavallo distinto da sella, di tipo dolicomorfo, con particolare attitudine per gli sport equestri. Dal carattere equilibrato, veloce e resistente, adatto al galoppo in corsa piana e ad ostacoli. 
Cavallini della GiaraCavallino della Giara
Il cavallino della Giara viene oggi considerato un “fossile vivente” e per tale ragione è oggetto di studio e di interesse scientifico in tutta Europa. Vede il suo nome legato indissolubilmente all’omonimo altopiano basaltico nel quale vive allo stato brado, nella zona sud-occidentale della Sardegna. 
Asino Sardo
Una specie dalle origini antichissime in Sardegna. Furono i sardo-punici ad incrementarne l’allevamento con finalità agricole e di trasporto. Alcune teorie farebbero risalire le sue origini al neolitico, altre gli attribuiscono provenienza africana. 
Asino dell'AsinaraAsino dell'Asinara
Razza autoctona dell’omonima isola, di piccole dimensioni, dal caratteristico mantello bianco con cute rosa e dagli occhi celesti attribuiti ad una forma di albinismo incompleto.